Un nuovo filtro a maniche riduce le emissioni del 50%

30 September 2019

La scorsa primavera Holcim ha installato un filtro a maniche di tecnologia avanzata nel proprio cementificio di Untervaz. Il nuovo filtro riduce le emissioni di polveri del 50%, spianando la strada al conseguimento di un obiettivo di lungo termine: la fabbrica di Untervaz intende sopperire al fabbisogno di energia termica interamente con combustibili alternativi. 

 

Nella primavera 2019, per diverse settimane, sul sito del cementificio ha torreggiato una gru, mentre i lavoratori edili entravano e uscivano dalla fabbrica, e l’intera area assomigliava a un grande cantiere. Holcim ha infatti sostituito il vecchio elettrofiltro antipolvere con un filtro a maniche di ultima generazione. La nuova tecnologia dei filtri trattiene le emissioni di polveri derivanti dalla produzione di cemento impedendo loro di liberarsi nell’ambiente. Il filtro è composto da 1080 maniche che coprono una superficie di 5600 metri quadri, l’equivalente di otto campi da tennis. 

Capacità superiore

Grazie all’investimento nel nuovo impianto di filtraggio, Holcim è in grado di ridurre in media le emissioni di polveri del 50%. Un ulteriore vantaggio è costituito dal fatto che il filtro a maniche ha una capacità superiore al vecchio filtro, e può quindi filtrare maggiori volumi di gas. Questo è particolarmente rilevante quando, con l’utilizzo di combustibili alternativi, vengono prodotte maggiori correnti gassose. “Il nostro obiettivo nel lungo periodo è quello di sostituire interamente i combustibili fossili necessari per la produzione di cemento con combustibili alternativi, come per esempio la farina animale o i rifiuti plastici”, dichiara Markus Hepberger, direttore della fabbrica. “Il nuovo filtro ci consente di valorizzare ecologicamente maggiori quantità e nuove frazioni di materiali, come per esempio nel caso degli pneumatici di automobili”.

 
filter sm

 

 
filtereinbau kran