La cementeria di Eclépens alimentata a energia solare

7 Gennaio 2021

In qualità di aziende leader nell'industria svizzera dei materiali da costruzione, Holcim attribuisce grande importanza alla sostenibilità delle sue attività e si impegna ad affrontare le sfide dell'edilizia sostenibile. La sua ambiziosa strategia climatica combina l'uso efficiente dei materiali da costruzione, la chiusura del ciclo dei materiali da costruzione e la riduzione della sua impronta di carbonio, in particolare attraverso l'uso di energie alternative. L'ultimo esempio presso la cementeria Holcim di Eclépens : grazie ad un impianto solare di 3'650m2 sono state messe in funzione stazioni di ricarica per veicoli elettrici.

 

La cementeria di Eclépens sta aprendo nuovi orizzonti nell'uso delle energie rinnovabili con l'installazione di due nuove stazioni di ricarica per veicoli elettrici. Questo progetto è stato reso possibile da una partnership innovativa tra Holcim e Romande Energie nell'ambito del lancio del nuovo capannone per il recupero dei rifiuti minerali presso lo stabilimento di Vaud. I pannelli fotovoltaici installati sul tetto della nuovissima piattaforma forniscono energia alle stazioni di ricarica. 

Collaborazione con partner rinomati

In qualità di fornitore di energia elettrica nella Svizzera occidentale, Romande Energie utilizza questa fonte di energia ecocompatibile per le stazioni di ricarica e ne garantisce l'alimentazione, anche in caso di mancata produzione di energia solare.  Romande Energie si impegna a mettere le stazioni di ricarica a disposizione di Holcim nei prossimi 10 anni e Holcim ne assumerà la proprietà. 

Le stazioni di ricarica sono state sviluppate dalla società vodese Green Motion, leader di mercato svizzero nella progettazione e produzione di sistemi di ricarica per veicoli elettrici e gestore della più grande rete di ricarica per veicoli elettrici del Paese: evpass. Le stazioni di ricarica installate possono essere utilizzate solo dai dipendenti Holcim e dai visitatori della cementeria di Eclépens.  

Riduzione del consumo di energia

Per quanto riguarda l'uso dell'energia solare, attualmente la cementeria Eclépens è all’avanguardia: un secondo impianto fotovoltaico con una dimensione di 860 m2 si aggiunge ora all'attuale sistema di 2.790 m2. Entrambi i sistemi solari sono stati interamente finanziati da Romande Energie, che è anche responsabile del loro  funzionamento e della loro  manutenzione. D'ora in poi, l'impianto produrrà un totale di fino a 730.000 kWh di energia elettrica rinnovabile all'anno,completamente consumato in loco.

Questo investimento fa parte della strategia per ridurre il consumo di energia della cementeria Holcim a Eclépens. L'impianto utilizza già il 100% di energia elettrica da fonti rinnovabili. Da giugno è in uso una nuova turbina, che consente anche di generare elettricità dall'energia termica del forno del cementificio. L'elettricità prodotta in questo modo corrisponde al consumo di circa 1.700 famiglie.

Promuovere l'uso di veicoli elettrici

Questo progetto evidenzia l'obiettivo di Holcim che vuole incoraggiare dipendenti, clienti e partner a scegliere mezzi di trasporto ecologici. "Con questo progetto vogliamo essere all'avanguardia nell'uso delle energie rinnovabili. Per dare l'esempio, i veicoli aziendali dello stabilimento saranno presto sostituiti dai veicoli ibridi ricaricabili", spiega Fabrice Berthoud, Facility Manager della cementeria di Eclépens. 

Mentre Holcim Svizzera ha annunciato che entro la fine del 2020 vuole diventare il primo produttore di materiali da costruzione al mondo a utilizzare autobetoniere a cinque assi completamente elettriche,nel sito Holcim di Eclépens, l'uso di veicoli elettrici è già una realtà attraverso questo progetto.

Riscontro positivo

Il primo feedback sulle stazioni di ricarica è molto gratificante. "Diversi dipendenti hanno già manifestato il loro interesse e ci hanno informato che desiderano utilizzare regolarmente le stazioni di ricarica", ha dichiarato Fabrice Berthoud. "Nei prossimi mesi è prevista una fase di test in modo da poter valutare la partecipazione degli utenti.in caso di successo, è già in cantiere un progetto per la creazione di due nuovi terminali.

 

Intervista François Girod (Direttore Cementeria di Eclépens)

 

Un nuovo impianto di recupero dei rifiuti

I 2.790 m2 di pannelli fotovoltaici che forniscono energia alle stazioni di ricarica si trovano sul tetto di un nuovissimo impianto messo in funzione nella primavera del 2020 a Eclépens: un capannone per il ricevimento, lo stoccaggio e il riciclaggio dei rifiuti minerali. Questa piattaforma consente alla cementeria di raddoppiare la sua capacità di recupero dei rifiuti mineral. In questo modo, Holcim contribuisce alla conservazione delle risorse naturali e alla salvaguardia delle delle aree di stoccaggio dei rifiuti, poiché i rifiuti ottenuti possono essere utilizzati come materia prima alternativa nella produzione di cemento.

 
chargeur ve ecl v2
panneau solaire ecl 1 v2