Jonas Meier “infiamma” la cava di Gabenchopf

15 Novembre 2018
 

Il quotidiano regionale dell’Argovia, Die Botschaft, lo definisce “Mister Steinbruch”, ovvero Mister Cava: ogni giovedì Jonas Meier sorveglia il brillamento nella cava di Gabenchopf con ardente passione. Ora il giovane capo artificiere ha catalizzato l’interesse dei media su di sé. Ecco qui un articolo.
 

interview jonas meier
Jonas Meier (al centro), la giornalista Irene Meyer e il geologo Martin Neurauter.

Una volta a settimana nella cava di Gabenchopf si ode un’esplosione forte e chiara: frammenti di roccia si staccano dalle pareti e precipitano su un enorme cumulo. Ma niente panico: si tratta infatti di un brillamento pianificato, tramite il quale è possibile ottenere calcare e marna, le materie prime per la produzione di cemento nello stabilimento di Siggenthal.

Dietro al detonatore si cela Jonas Meier. Il selvicoltore qualificato è approdato da Holcim come macchinista, assumendo successivamente la posizione di capo artificiere a seguito di una formazione professionale parallela al lavoro della durata di due anni.

In tale funzione Jonas Meier assicura che ogni giovedì il brillamento avvenga senza alcun intoppo. Come si svolge un’operazione di questo genere? Come fa il capo artificiere a garantire l’assoluta sicurezza per tutti? Il lavoro di Jonas Meier è estremamente avvincente e il quotidiano regionale dell’Argovia, Die Botschaft, lo ha seguito durante la sua attività firmando un interessante contributo che potete leggere qui: