Holcim sfrutta prati artificiali come fonte di energia insieme a Geocycle

16 Maggio 2019

In collaborazione con i suoi clienti, Geocycle sviluppa soluzioni personalizzate nel settore dello smaltimento dei rifiuti. Presso il cementificio di Eclépens vengono valorizzati rivestimenti di pavimenti in plastica in disuso, prati artificiali provenienti da impianti sportivi e pavimenti di parchi giochi. In questo modo Geocycle offre una soluzione locale ed ecologica per lo smaltimento dei rifiuti in plastica ingombranti.

 

 

Geocycle è specialista nell’utilizzo ecologico e nello smaltimento di determinati rifiuti organici e minerali. Per la valorizzazione sia termica che del materiale dei pavimenti sportivi, Geocycle si affida alla collaborazione con Holcim. I pavimenti in plastica fungono da combustibile alternativo nel processo di produzione del cemento. Tale opzione consente di ridurre il consumo di fonti di energia fossili, contribuendo di conseguenza alla riduzione delle emissioni di gas serra.

Recupero dei rifiuti in Svizzera secondo metodi ecologicamente corretti 

Nel 2018, il cementificio Holcim di Eclépens ha ricavato circa il 70% della propria energia termica da combustibili alternativi, tra cui anche dal recupero di 500 tonnellate di pavimenti sportivi. In virtù di questa percentuale, il cementificio rientra tra gli stabilimenti più efficienti d’Europa in termini energetici. Grazie al calcinatore presente in loco, a Eclépens è possibile bruciare anche rifiuti di maggiori dimensioni. Basta triturare il materiale riciclabile nello speciale trituratore di cui è provvisto l’impianto. Il processo di valorizzazione presso il cementificio di Eclépens rappresenta una soluzione locale ed ecologica e garantisce la valorizzazione sia energetica che del materiale di pavimenti di impianti sportivi e parchi giochi.

 
  Il cementificio di Eclépens si aggiudica il primo posto in materia di efficienza energetica

Il cementificio di Eclépens si aggiudica il primo posto in materia di efficienza energetica

Nel 2017, Geocycle ha valorizzato, sia dal punto di vista termico che dei materiali, oltre 335 000 tonnellate di rifiuti presso i tre cementifici svizzeri di Holcim. Lo stabilimento di Eclépens ricava il 70% dell’energia necessitata da materie prime alternative, riducendo in maniera considerevole le proprie emissioni di gas serra. Secondo un confronto della performance effettuato internamente al gruppo, il cementificio si colloca al primo posto in fatto di efficienza termica ed elettrica.

 
Cicli chiusi grazie al co-processing

Geocycle aspira a un futuro caratterizzato da cicli dei materiali chiusi. A tal fine l’azienda punta sul “co-processing” e utilizza gli impianti esistenti operativi nell’industria del cemento per risolvere i problemi legati ai rifiuti in modo sostenibile. Con questa strategia Geocycle è in grado di ricavare energia e riciclare materiali di scarto.