Holcim punta sulla prima autobetoniera a 5 assi completamente elettrica

4 Febbraio 2020

Holcim Svizzera è il primo produttore di materiali da costruzione al mondo che a breve impiegherà tre autobetoniere a 5 assi completamente elettriche, tagliando così un traguardo importante nell’ottica di una logistica dei prodotti rispettosa del clima. Per i veicoli del marchio Futuricum si tratta delle prime betoniere completamente elettriche in termini di tipologia e dimensioni. Il test pilota dell’autobetoniera, svolto in collaborazione con le aziende Designwerk, Avesco e Liebherr, è in programma per la fine del 2020.

 

Data la sua disponibilità a livello locale, il calcestruzzo richiede itinerari di trasporto brevi, è un prodotto durevole e quasi del tutto riciclabile. Queste caratteristiche lo rendono un materiale da costruzione sostenibile. Dopo il recente lancio del primo calcestruzzo in Svizzera basato su un uso  limitato delle risorse naturali e a emissioni zero, risultato dalla collaborazione tra Holcim e EvopactZERO, con l’ordine  delle tre autobetoniere completamente elettriche l’azienda ha compiuto un altro importante passo avanti nel contesto del processo di decarbonizzazione lungo l’intera catena di creazione del valore. “La scelta dell’ elettromobilità per la fornitura del calcestruzzo rappresenta per noi una tappa importante al fine di ridurre l’impatto climatico e chiudere i cicli”, spiega Nick Traber, CEO di Holcim Svizzera e Italia. La decisione di impiegare veicoli di questo tipo, in particolare nel settore del calcestruzzo, ha una sua logica, in quanto tali mezzi devono coprire tragitti brevi e inoltre disporranno di un punto di partenza fisso equipaggiato con una stazione di ricarica della batteria. Holcim attingerà la corrente necessaria esclusivamente da fonti di energia rinnovabili.


Promuovere l’innovazione e acquisire esperienza

Le tre autobetoniere completamente elettriche saranno operative a partire dal quarto trimestre 2020. Completamente elettriche significa che sia  il motore dei veicoli che quello dei tamburi saranno alimentati solo con energia elettrica. Designwerk,azienda di Winterthur, equipaggerà i telai di base senza motore, marchiati Volvo, con due motori elettrici separati: uno per la trazione e uno per il movimento rotatorio del tamburo.

È la prima volta che viene realizzato un veicolo di questo tipo con telaio a 5 assi. Bernhard Kunz, responsabile della commercializzazione presso Futuricum, spiega: “Le autobetonieredi Holcim saranno i primi veicoli commerciali completamente elettrici di questo tipo e dimensioni in tutto il mondo. A tal fine installeremo due gruppi batteria modulari in grado di fornire la corrente per il funzionamento. Le batterie si possono caricare durante la notte, pertanto non occorre né un ampliamento della rete né un’infrastruttura esterna per la ricarica rapida.”

Per poter operare un confronto durante il funzionamento, Holcim ha incaricato i fornitori di tamburi Avesco e Liebherr di sviluppare, in collaborazione con Designwerk, diverse soluzioni per l’alimentazione dei tamburi.

Gabriel Mateescu, Performance Manager Logistics per il calcestruzzo presso Holcim Svizzera, sottolinea:  In collaborazione con Designwerk, Avesco e Liebherr, ci prefiggiamo l’obiettivo di acquisire quanta più esperienza possibile. Per questo motivo abbiamo deciso di introdurre contemporaneamente due diversi tipi di batteria. Questo ci consentirà di promuovere altre innovazioni e di accelerare lo sviluppo dei veicoli a propulsione completamente elettrica.”

 
Contatto per i media

Contatto per i media

Il nostro team per le relazioni con i media è a disposizione per rispondere alle domande dei media. 


Christine Moser

Communications
Hagenholzstrasse 83
8050 Zürich

+41 79 255 00 13

christine.moser@lafargeholcim.com