Conservazione del patrimonio storico grazie al calcestruzzo fibrorinforzato altamente performante Ductal

8 Febbraio 2021

La ristrutturazione di un ponte storico è un progetto di grande complessità che richiede l’uso di materiali edilizi resistenti e sostenibili. Il calcestruzzo fibrorinforzato altamente performante (UHFB) è una soluzione molto apprezzata dai committenti, in grado di soddisfare le elevate esigenze di cantieri fuori dal comune. Grazie a Ductal®, Holcim offre una soluzione resistente, rapida e sostenibile: lo dimostra un recente cantiere a Friburgo. 

 

Calcestruzzo per la ristrutturazione di un ponte antico in pietra? È la scelta fatta dalla città di Friburgo per i lavori che hanno interessato il ponte di Saint-Jean, nel cuore della “Basse-Ville” (la parte bassa della Città) della capitale friburghese. La struttura attuale di questo simbolo della città risale al XVIII secolo ed è sottoposta a carichi significativi, essendo un’infrastruttura aperta alla circolazione stradale. Inserita nell’inventario svizzero dei beni culturali d’importanza nazionale, questa grande opera richiede regolari interventi di ristrutturazione per garantirne la viabilità e la sicurezza. 


Facilità di messa in opera 
In occasione dei recenti lavori di risanamento e consolidamento, il committente era alla ricerca del materiale più adatto per potenziare l’impermeabilizzazione della struttura portante. «Dopo aver studiato numerose varianti, abbiamo optato per il calcestruzzo fibrorinforzato ad altissime prestazioni (UHFB)» afferma Yasmine Madrari, capoprogetto per le grandi opere della città di Friburgo. «Questo materiale offre in primo luogo il vantaggio di poter essere posato con qualsiasi condizione meteorologica. Inoltre, l’uso del BFUP ci ha consentito di svolgere i lavori in tempi brevi e a fasi, evitando di deviare il traffico per lunghi periodi di tempo».


Resistenza e sostenibilità
L’UHFB si distingue in primo luogo per le sue qualità in termini di resistenza e sostenibilità. L’impresa edile incaricata del cantiere friborghese, WALO Bertschinger SA, ha optato per l’UHFB Ductal. Estremamente denso e impermeabile, questo prodotto garantisce una resistenza da sei a otto volte superiore rispetto al calcestruzzo tradizionale. «Ductal si caratterizza per la durata e la resistenza notevoli e consente un impiego conveniente dei materiali. L’intervento può essere eseguito rapidamente e già con uno spessore ridotto si ottiene uno strato protettivo robusto e resistente», testimonia Laurent Boiron, capoprogetto UHFB presso Walo Bertschinger SA. Questi vantaggi sono confermati da Jean Gautray, responsabile delle vendite Ductal presso Holcim Svizzera: «Il sottile strato di BFUP genera un sovrappeso minimo e consente di evitare l’innalzamento del livello del ponte». 


Innovazioni e prospettive

Il calcestruzzo fibrorinforzato altamente performante si è affermato come il materiale edilizio ideale per il consolidamento di ponti antichi. La dimostrazione è il cantiere del ponte di Noës a Sierre concluso a fine 2020, per il quale è stato scelto Ductal. Queste esperienze aprono nuove prospettive nel mercato di nicchia di questo prodotto estremamente tecnico. In questo momento si sta valutando la messa a punto di una soluzione Ductal appositamente pensata per la ristrutturazione di grandi opere storiche. 

 
denkmalschutz ductal artikelbild1
Ponte di Saint-Jean, Friborgo

 

 
denkmalschutz ductal artikelbild2
Messa in posa di Ductal®

 

 
Contatto per i media

Contatto per i media

Il nostro team per le relazioni con i media è a disposizione per rispondere alle domande dei media. 


Christine Moser

Communications
Hagenholzstrasse 83
8050 Zürich

+41 79 255 00 13

christine.moser@lafargeholcim.com

 
denkmalschutz ductal artikelbild3
Ponte di Noës, Sierre